venerdì, Luglio 1, 2022
HomeEsteroUcraina. Iniziato il processo per il soldato russo accusato di crimini di...

Ucraina. Iniziato il processo per il soldato russo accusato di crimini di guerra. Rischia l’ergastolo


AgenPress – Si è aperto il processo per Vadim Shyshimarin, soldato russo, per l’uccisione di un civile disarmato. Seduto in un’area chiusa da vetri, indossava una felpa con cappuccio blu e grigia, pantaloni della tuta e una testa rasata.

Membro di un’unità di carri armati di 21 anni catturato è accusato di aver sparato alla testa a un uomo ucraino di 62 anni attraverso il finestrino di un’auto aperto nel villaggio nord-orientale di Chupakhivka durante i primi giorni di guerra .

Decine di giornalisti e telecamere stipate all’interno di una piccola aula del tribunale distrettuale di Solomyanskyy a Kiev, dove il sospettato, il sergente. 

Rischia l’ergastolo ai sensi di una sezione del codice penale ucraino che affronta le leggi e gli usi della guerra. Il principale procuratore dell’Ucraina, con l’aiuto di esperti stranieri, sta indagando sulle accuse secondo cui le truppe russe avrebbero violato il diritto ucraino e internazionale uccidendo, torturando e abusando forse di migliaia di civili ucraini.

Il procedimento iniziale è stato breve. Un giudice gli ha chiesto di fornire il suo nome, indirizzo, stato civile e altri dettagli identificativi. Gli è stato anche chiesto se capiva i suoi diritti, rispondendo tranquillamente “sì” e se voleva un processo con giuria, cosa che ha rifiutato.

I giudici e gli avvocati hanno discusso di questioni procedurali prima che i giudici lasciassero l’aula e poi tornassero per dire che il caso sarebbe continuato il 18 maggio.

L’avvocato difensore Victor Ovsyanikov ha riconosciuto che il caso contro il soldato è solido, ma ha affermato che la corte prenderà la decisione finale su quali prove consentire. Ovsyanikov ha detto giovedì che lui e il suo cliente non avevano ancora deciso come dichiarerà.

Dopo l’udienza di venerdì, Ovsyannikov ha dichiarato di essere stato incaricato di difendere Shishimarin come avvocato del Center for Free Legal Aid. Il suo cliente “conosce sicuramente tutti i dettagli” di ciò di cui è accusato, ha detto Ovsyannikov. L’avvocato non avrebbe dettagliato la sua strategia di difesa.

Come il caso inaugurale dei crimini di guerra in Ucraina, l’accusa di Shyshimarin è seguita da vicino. Gli investigatori hanno raccolto prove di possibili crimini di guerra da portare davanti alla Corte penale internazionale dell’Aia.

L’ufficio del procuratore generale Iryna Venediktova ha affermato che sta esaminando più di 10.700 potenziali crimini di guerra che coinvolgono più di 600 sospetti, inclusi soldati russi e funzionari governativi.

Molte delle presunte atrocità sono venute alla luce il mese scorso dopo che le forze di Mosca hanno terminato il loro tentativo di catturare Kiev e si sono ritirate da tutta la capitale, esponendo fosse comuni, strade e cortili disseminati di corpi in città come Bucha .

Volodymyr Yavorskyy, coordinatore del Center for Civil Liberties di Kiev, uno dei più grandi gruppi per i diritti umani dell’Ucraina, ha affermato che gli attivisti controlleranno il processo al soldato russo per garantire che i suoi diritti legali siano protetti. Può essere difficile, ha detto, mantenere la neutralità dei procedimenti giudiziari durante la guerra.

L’articolo Ucraina. Iniziato il processo per il soldato russo accusato di crimini di guerra. Rischia l’ergastolo proviene da Agenpress.



Source link

- Advertisment -spot_img

articoli piu' letti